Trasmissione alla Banca Dati Centrale dei farmaci esteri a uso umano da parte dei soggetti della Distribuzione Intermedia

Trasmissione alla Banca Dati Centrale dei farmaci esteri a uso umano da parte dei soggetti della Distribuzione Intermedia

Per carenze di medicinali ad uso umano, determinate dall’emergenza COVID 19, l’Agenzia Italiana del Farmaco autorizza l’importazione di confezioni estere, in sostituzione delle corrispondenti confezioni italiane, per forniture a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Per queste forniture, a decorrere dal mese di gennaio 2021, la trasmissione alla Banca Dati Centrale da parte dei soggetti della Distribuzione Intermedia va effettuata, anche per periodi non ancora consolidati, utilizzando il codice del farmaco estero disponibile nell’anagrafica pubblicata alla pagina Farmaci Esteri.

Gli aggiornamenti di questa anagrafica vanno richiesti esclusivamente ai servizi farmaceutici delle Regioni e Province Autonome.

Nella sezione Specifiche per la trasmissione sono disponibili gli aggiornamenti dei documenti tecnici per consentire la trasmissione di questi dati alla Banca dati della Tracciabilità del farmaco con esclusivo riferimento ai medicinali a uso umano.