Logistica Collaborativa

Innovazione Digitale nella Filiera Healthcare

Il contesto di business attuale è caratterizzato da complessità e incertezza crescenti: un’affermazione su cui tutti concordiamo. La condivisione tempestiva delle informazioni rappresenta un fattore sempre più determinante per poter assicurare velocità e flessibilità alla supply chain. In questo scenario, il Digitale gioca un ruolo fondamentale: non solo per ottimizzare e snellire i processi interni alle singole organizzazioni, ma soprattutto perché pone le basi per abilitare una gestione integrata e sincronizzata dei processi interaziendali, coinvolgendo nell’ecosistema dell’azienda anche i principali partner di filiera.

Focalizzando l’attenzione sulla Logistica, questo spinge le imprese a realizzare network distributivi agili e reattivi. E il ruolo giocato dalla tecnologia è fondamentale: attraverso la Digital B2B Transformation si ripensano radicalmente in chiave digitale i processi di relazione con i partner di business. Il valore di un’azione congiunta e coordinata – “di sistema”, come è caratteristica peculiare per tutte le iniziative del Consorzio DAFNE – è ancor più evidente in contesti quali il processo di trasporto e consegna merci, che coinvolge una pluralità di attori diversi – produttori, operatori logistici, vettori e distributori – ognuno in possesso della propria (giocoforza parziale) visione del processo, nonché della relativa porzione di patrimonio informativo.

Approfondimenti

Declinare il Digitale nell’ambito dei processi di trasporto e consegna merci apre opportunità sia sul fronte del recupero di efficienza sia rispetto al miglioramento in efficacia e livello di servizio offerto. E oggi forse come non mai, le “condizioni al contorno” sono tali da rendere davvero attuale questa istanza.

 

Tutti gli attori – imprese, operatori logistici, singoli trasportatori – concordano nell’indicare l’incremento in efficacia e tempestività di gestione delle informazioni come la principale ragione di interesse per l’introduzione di soluzioni digitali in questi processi. E molteplici sono le opzioni percorribili: sia con riferimento alle consegne andate a buon fine sia per i trasporti che presentano anomalie allo scarico.

 

Il presupposto, infatti, è che già ora molte informazioni che possono avere rilevanza nella gestione dei processi “a valle” sono già disponibili “a monte” con anticipo rispetto alla consegna fisica delle merci: queste informazioni non vengono veicolate, con evidenti perdite di efficienza sui processi operativi di entrata merci.

 

Il 2018 vede un rinnovato focus sul fronte della Logistica Collaborativa Integrata, che punterà con decisione a promuovere una maggior diffusione dell’interscambio informativo connesso alle attività logistiche tanto nel mercato Retail (ossia, verso i Distributori Intermedi) quanto nel mercato Sanità (il Legislatore si sta attivando per introdurre un obbligo di veicolazione elettronica anche dei Documenti di Trasporto in ingresso presso le Strutture Sanitarie Pubbliche).

Per massimizzare l’efficacia del messaggio Delivery Note è stato sviluppato un servizio – in collaborazione con Farmadati – che consente ai Distributori Intermedi di accedere a informazioni puntuali relative alle caratteristiche fisiche di migliaia di codici AIC a maggior rotazione.

 

Il servizio vede un ruolo chiave dei Depositari, che inviano i dati logistici (numero di confezioni per collo standard, numero di colli standard per pallet, peso e dimensioni dei singoli astucci, …) alla banca dati attraverso un flusso strutturato veicolato tramite la rete del Consorzio DAFNE, andando ad alimentare il database per conto delle aziende mandanti. A oggi sono attivi nel progetto tutti i principali Depositari e, per loro tramite, oltre 150 aziende di produzione.

 

Il percorso di costruzione e manutenzione di questa banca dati è in costante evoluzione, per cui il Consorzio DAFNE prosegue nelle attività di coinvolgimento dei vari attori: per allargare il più possibile, da un lato, le referenze gestite e, dall’altro, la qualità e la profondità delle informazioni accessibili in banca dati.

 

Per maggiori informazioni rispetto alle modalità di adesione, si invitano Aziende, Depositari, Distributori Intermedi e Strutture Sanitarie a contattare il Consorzio DAFNE cliccando qui.