Fattura Elettronica: al via lo standard europeo

Fattura Elettronica: al via lo standard europeo

A decorrere dal 18 aprile 2019 scatta l'obbligo di ricezione ed elaborazione delle fatture in conformità allo standard europeo sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici: tutte le fatture elettroniche emesse e ricevute da amministrazioni pubbliche aggiudicatrici ed enti aggiudicatori nell’ambito di contratti di appalto e concessioni dovranno rispettare i nuovi standard europei previsti dalla direttiva (UE) n. 2014/55.

Questa è una tappa importante nella creazione di un mercato Europa sempre più interconnessa, basata sull'adozione pervasiva dei tracciati XML UBL PEPPOL: lo stesso linguaggio alla base del progetto eOrder tramite NSO.

Dal 18 aprile il Sistema di Interscambio è in grado di gestire fatture elettroniche in formato europeo, redatte secondo le Core Invoice Usage Specification (CIUS) per il contesto nazionale italiano, il cui uso è previsto nello standard europeo EN 16931-1:2017.