DAFNE Ospedali

Innovazione digitale nella Sanità Pubblica e Privata

Lanciato come progetto pionieristico nell’ormai lontano 2005, su iniziativa di un ristretto numero di Aziende particolarmente lungimiranti, DAFNE Ospedali oggi vede l’adesione di oltre cento fornitori tra Farmaci, Dispositivi Medici e Nutraceutici. Risultato raggiunto anche grazie al coinvolgimento dei Depositari che fanno order entry per le proprie mandanti, abilitandole al servizio tramite la propria interfaccia con la piattaforma DAFNE.

Le Strutture Sanitarie aderenti continuano a crescere, arrivando oggi a integrare anche interi sistemi sanitari regionali. Per facilitare le adesioni degli Enti, il Consorzio DAFNE ha stipulato:

  • accordi e contratti con le principali software house già attive presso le strutture ospedaliere, per offrire a costo zero l’interfaccia con la piattaforma DAFNE nonché il traffico interscambiato tra le Strutture e i Fornitori;
  • protocolli d’intesa con le principali associazioni e diverse Regioni.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), con la Legge di Bilancio 2018, ha confermato - facendone propri i principi ispiratori - bontà e lungimiranza di questa iniziativa del Consorzio DAFNE. Si è introdotto, infatti, l’obbligo di invio elettronico degli ordini da parte di tutti gli Enti afferenti al Servizio Sanitario Nazionale (e anticipa un obbligo analogo per l’invio dei Documenti di Trasporto, a chiusura del Ciclo dell’Ordine).

Con l’inizio del 2018 è partita un’importante fase sperimentale che naturalmente ha visto protagonista il Consorzio DAFNE, grazie alla possibilità di supportare sia le Strutture Sanitarie sia i Fornitori coinvolti nella sperimentazione. Sfruttando l’infrastruttura tecnologica già in essere, il Consorzio DAFNE ha messo a disposizione del Ministero le competenze sviluppate in oltre 10 anni di attività nel corso dei quali sono stati gestiti milioni di documenti ospedalieri elettronici (ordini e DDT).

L’impegno del Consorzio DAFNE a supporto tanto dei Fornitori quanto delle Strutture Sanitarie non si ferma a fronte di questo prossimo obbligo di legge, bensì rilancia garantendo la continuità e l’estensione dei servizi erogati in piena conformità con i nuovi tracciati XML UBL previsti dalla norma.

Acquisti Pubblici in Rete