Standard di comunicazione

I flussi di informazione permessi nell’ambito della Comunità coinvolgono principalmente le Aziende Farmaceutiche ed i Distributori Intermedi, interessando i Distributori Primari. Gli scenari principali del Consorzio vedono un collegamento diretto Aziende-Distributori Intermedi oppure Distributori Primari-Distributori Intermedi, nel caso in cui le Aziende non abbiano al proprio interno l’Order Processing. Non esistono attualmente, ma potrebbero essere previste in futuro, transazioni che vadano da Aziende Farmaceutiche a Distributori Primari. Non sono invece previste transazioni tra utenti della stessa categoria.

Le soluzioni proposte del Consorzio seguono un sentiero di sviluppo in cui le scelte strategiche trovano nelle nuove tecnologie lo strumento di realizzazione di obiettivi sfidanti (e fino a qualche tempo fa antitetici):

  • massimo livello di servizio, qualità, semplicità e flessibilità in funzione della rapidità con cui viene evaso l’ordine e consegnata la merce al Cliente;
  • minimizzazione dei costi; • privacy e security; • salvaguardia delle funzionalità esistenti, mantenendo le applicazioni in house.

I documenti in uso che vengono scambiati sono:

Ordine (da Distributori Intermedi ad Aziende Farmaceutiche/Depositari);

Conferma d’ordine (da Aziende Farmaceutiche/Depositari a Distributori Intermedi), documento che identifica lo stato dell’ordine: inviato; ricevuto; sospeso; rifiutato; elaborato ed evaso totalmente; elaborato ed evaso parzialmente sulle righe piuttosto che sulle quantità;

Bolla di spedizione (da Depositari/Aziende Farmaceutiche a Distributori Intermedi);

Bolla riepilogativa (da Depositari a Distributori Intermedi), documento che riassume tutte le bolle emesse per il singolo destinatario della merce e per singola spedizione;

Notifica di ricevimento merce (da Distributori Intermedi ad Aziende Farmaceutiche/Depositari);

Notifica del controllo dello stato della merce (da Distributori Intermedi ad Aziende Farmaceutiche/Depositari), verifica di qualità;

Fattura: documento dematerializzato secondo gli standard DAFNE (trasmesso dalle Aziende Farmaceutiche ai Distributori Intermedi). Gli scenari possibili sono:

  • Fattura Telematica, che richiede l’archiviazione fiscale del documento cartaceo (facilitato per il Distributore Intermedio mediante l’invio parallelo di un PDF con Layout di Consorzio, creato dal Provider sulla base dei dati strutturati)
  • Conservazione a Norma dell’Attivo, con archiviazione sostitutiva, a valenza fiscale, del PDF firmato (creato da Banca IntesaSanpaolo sulla base dei dati strutturati), l’invio del quale, con o senza i dati strutturati in parallelo, può rientrare nello scenario precedente
  • Fattura Elettronica a Norma, con necessità fiscale di archiviazione sostitutiva del PDF firmato (creato da Banca IntesaSanpaolo sulla base dei dati strutturati) ed inviando lo stesso, in parallelo ai dati strutturati, al Distributore Intermedio avente l’obbligo fiscale di eseguire archiviazione sostitutiva del PDF ricevuto, previo accordo scritto tra le parti.

L’accordo Dafne-Intesa Sanpaolo consente inoltre di veicolare i tracciati Fattura Dafne sul circuito interbancario secondo gli standard CBI2.

BAT: Buono Acquisto Telematico (dematerializzato) per l’acquisto/distribuzione di medicinali stupefacenti di Tab II – sez A-B-C. Il formato elettronico del documento Dafne è riconosciuto dal Ministero della Salute con Circolare del 21/11/2009 e richiede che la terza copia, inviata al Min. Sal. con PEC, possa essere rappresentata da un report elettronico contenenti sia i BAT che i BA cartacei.

L’insieme dei documenti Logistici, in continuo roll-out, entra a far parte del contesto più ampio di Order Tracking e Supply Chain Collaboration, offrendo ai Consorziati visibilità completa del Ciclo dell’Ordine, del livello di servizio e altre informazioni di spedizione. La Fattura, in tutti gli scenari offerti ai Consorziati, é invece uno step fondamentale per giungere al completamento della Financial Value Chain, che DAFNE, insieme a Banca IntesaSanpaolo, implementa in accordo con le specifiche CBI2.