Sanità Pubblica

Grazie ai vantaggi conseguiti nella gestione della piattaforma DAFNE nel mercato dei Depositari e della distribuzione intermedia del farmaco, il Consorzio sta estendendo la soluzione EASY DAFNE e la soluzione WEB SERVICES alle strutture ospedaliere, a conferma dell’impegno nell’incessante ricerca di una sempre maggiore efficacia ed efficienza della filiera farmaceutica.

L’implementazione delle soluzioni Easy & Web Services nelle strutture ospedaliere e nei sistemi sanitari di intere Regioni, offre la reale possibilità di recuperare efficienza praticamente a costo zero, attraverso una gestione telematica dei processi legati all’invio/ricezione degli ordini, all’invio elettronico dei d.d.t e delle fatture e all’interscambio di altri documenti e informazioni tra Aziende Farmaceutiche e ASL/AO.

Attualmente 11 tra Regioni e Province autonome hanno in corso di implementazione progetti che hanno come orizzonte applicativo la gestione dell’ordine elettronico, del documento di trasporto, della fattura e del pagamento.

  • REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA
  • REGIONE VENETO
  • PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
  • PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO
  • REGIONE PIEMONTE
  • REGIONE TOSCANA
  • REGIONE UMBRIA
  • REGIONE MARCHE
  • REGIONE LAZIO
  • REGIONE CAMPANIA
  • REGIONE BASILICATA

Il rilascio presso queste strutture pubbliche già in atto si concentra in questa fase sulla trasmissione dell’ordine alle Aziende Farmaceutiche, sull’invio del documento di trasporto e della fattura alle aziende sanitarie pubbliche tramite webServices o tramite il software EasyComm. Partito nell’aprile del 2004, il “Progetto Pilota”, in cui erano coinvolte 8 industrie farmaceutiche multinazionali e 10 strutture ospedaliere, oggi conta 26 aziende farmaceutiche, 11 tra Regioni e Province autonome, 30 strutture Asl o Aziende Ospedaliere.

I piani del Consorzio prevedono di estendere questi servizi telematici gratuiti a tutte le strutture sanitarie pubbliche attraverso applicazioni basate sul web, documenti ‘strutturati’ in tre linguaggi diversi ed ugualmente utilizzabili (EDIEDIFACT-EASYDAFNE; XML) condivisi da tutta la comunità dei produttori, distributori e depositari del farmaco e ormai anche da circa il 50% delle strutture pubbliche.

La gestione del ‘quarto segmento’ del ciclo dell’ordine – il mandato di pagamento elettronico – prevede la collaborazione con il Gruppo Intesa San Paolo come Banca ‘gateway’ del circuito CBI che veicolerà le informazioni relative ai pagamenti corredate di tutto ciò che occorre per poter gestire la riconciliazione automatica.