Associazione Distributori Farmaceutici: cambio ai vertici operativi

Associazione Distributori Farmaceutici: cambio ai vertici operativi

Dal 1 gennaio 2021 Massimiliano Carnassale è il nuovo Direttore Generale di ADF, prendendo il posto di Walter Farris che ha guidato la struttura dell’associazione negli ultimi 5 anni.

Il profilo di Carnassale è descritto dalla stessa ADF: «Originario della Sabina, 53 anni, laureato in giurisprudenza alla Sapienza Università di Roma, ha iniziato la sua carriera con significative esperienze per la divulgazione fra aziende nazionali delle politiche di qualità nel settore agro-alimentare, collaborando con diversi enti e organismi istituzionali, dal Ministero della ricerca scientifica all’Enea e al Cnel, dalla Confapi ai Comitati tecnici di certificazione della qualità a Milano e Vicenza. Approdato nel 2005 in FederSalus, l’associazione degli operatori del settore degli integratori alimentari, di cui è divenuto direttore generale, ha continuato la sua crescita professionale contribuendo in maniera determinante ai progetti di sviluppo di un comparto, contiguo a quello farmaceutico, la cui importanza è notevolmente cresciuta negli anni, curandone anche le relazioni industriali e internazionali, in coordinamento con la Federazione Europea EHPM, European federation of Health Products Manufacturers associations».

Il cambio avviene dopo quattro mesi di affiancamento sul campo che hanno permesso al neo-direttore di prendere familiarità con la struttura che viene chiamato a dirigere e, soprattutto, di approfondire le principali tematiche che coinvolgono l’Associazione.

Walter Farris, direttore generale di Anadisme dal 1994, dopo l’unificazione delle sigle dei Distributori intermedi in ADF, nel 2003, ha assunto inizialmente l’incarico di direttore per le relazioni industriali e regionali, contribuendo in maniera determinante ai progetti sulla distribuzione per conto, per divenire, nel 2016, direttore generale. Farris lascia il timone della Direzione Generale ma assume l’incarico di Consigliere nel board per il prossimo triennio.