27° Assemblea ordinaria del Consorzio Dafne: il passaggio verso il futuro

27° Assemblea ordinaria del Consorzio Dafne: il passaggio verso il futuro

Nel corso della 27° Assemblea Ordinaria: approvato il Bilancio 2017, nominato l’Ing. Marazzi come nuovo Consigliere Delegato e il Dr. Caloni Consigliere Delegato Emerito, presentate le Priorità strategiche e i Progetti 2018.

Il 22 Febbraio si è tenuta la 27° Assemblea Ordinaria del Consorzio Dafne con la presenza del Consiglio di Amministrazione, presieduto dal Dr. Bodini, e delle Aziende Consorziate. L’evento richiama come di consueto altre presenze della Filiera tra cui alcune Associazioni che collaborano strettamente con il Consorzio e Case Editrici di riviste di settore.

L’Assemblea è un momento importante per il Consorzio, un appuntamento annuale il cui obiettivo principale è l’approvazione del Bilancio dell’anno passato e il Budget del nuovo anno. In realtà l’Assemblea ha un valore maggiore essendo un momento di incontro con le Aziende Consorziate in cui si analizzano i risultati dell’anno passato e soprattutto le linee strategiche e i progetti per il nuovo anno.

Quest’anno in particolare l’Assemblea ha assunto toni, colori e forse anche emozioni del tutto particolari a causa del passaggio del testimone alla guida del Consorzio. Il Dr. Caloni infatti dopo 27 anni ha deciso di passare la mano. Rodolfo Caloni è stato uno dei padri fondatori del Consorzio, prima come presidente e successivamente come Consigliere Delegato, ed è stato fin dall’inizio la guida per la crescita del Consorzio.

Compito del Consiglio di Amministrazione è stato di selezionare un nuovo Consigliere Delegato per guidare il Consorzio e, come è d’uopo in questi casi, dare nuovo slancio all’organizzazione per raccogliere le sfide e le opportunità di un mercato sempre più in trasformazione.

L’Ing. Marazzi si è laureato al Politecnico di Milano, sin dal 2008 ha collaborato come Ricercatore e Advisor presso gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico, in particolare focalizzandosi su eSupply Chain, Fatturazione Elettronica & eCommerce B2b, Contract Logistics e Supply Chain Finance.

Il momento clou è stato quando il Presidente Bodini, i Consiglieri e idealmente tutti i presenti hanno consegnato una targa al Dr. Caloni nominandolo Consigliere Delegato Emerito come riconoscimento per l’impegno profuso e consolidando così il forte legame con il Consorzio.

Risultati e dati della Gestione 2017

Espletato il momento istituzionale con la lettura della Relazione Annuale da parte del Presidente Bodini e ottenuta l’approvazione alla unanimità dei presenti con diritto di voto, si è entrati nella fase in cui dopo una attenta analisi dei risultati e degli indicatori chiave si è passati alle strategie e programmi per il 2018.

Il Dr. Caloni ha sottolineato che il risultato più importante è la continua crescita della Comunità del Consorzio sia in termini di Aziende presenti nell’ecosistema sia in termini di flussi dei documenti digitali.

La Comunità è cresciuta da 176 a 190 Aziende, nonostante alcune importanti fusioni e acquisizioni in area produzione e retail, e i documenti scambiati hanno sfiorato la quota indicativa di 3 milioni con crescite significative in tutte le categorie documentali.

In grande fermento sicuramente il mercato Ospedaliero in cui gli ordini hanno toccato quota 395mila con un incremento del 40% e i DDT sono stati 134mila verso i 54mila dell’anno precedente. Sostanzialmente in linea il mercato retail con circa 1 milione di ordini scambiati con ben 18 milioni di righe, e una crescita di rispetto del 13% per i DDT inviati ai Distributori Intermedi.

Nel corso del 2017 sono state acquisite 18 nuove Strutture Sanitarie e altre attivazioni sono ancora in corso. Tra queste anche alcune Strutture Private che sempre più mostrano sensibilità verso la digitalizzazione dei documenti del ciclo dell’ordine.

Trend documenti scambiati 2009 – 2017

Grafico 1: trend documenti scambiati 2009 – 2017

Dal punto di vista dei progetti finalizzati nel 2017 troviamo, per citare i più importanti:

  • Operativa la versione 2 dell’ordine ospedaliero con CIG ed IPA;
  • Operativo il tracciato XML/UBL per ordine e DDT; compliance con Peppol/Regione Emilia Romagna e Progetto MEF/NSO;
  • Sviluppata la nuova versione 3 della fattura elettronica per lo scambio tra privati e l’invio allo SDI/MEF/Agenzia Entrate;
  • Consolidato il rapporto con il MEF ed il ruolo di Dafne quale referente principale e nel ruolo di sistema aggregatore nell’ambito del progetto MEF/NSO;
  • Intensificata la collaborazione con le Associazioni di categoria ed estesa a nuove aree (es: Aisa e Ascofarve per area Veterinaria);
  • Ricostituito il Comitato Tecnico per essere pronti ad affrontare nuovi impegni e nuove sfide.

A parte i risultati conseguiti e i progetti sviluppati, un risultato strategicamente importante è il riconoscimento del ruolo di intermediario che il Consorzio sta svolgendo per conto delle Aziende Consorziate nell’ambito del progetto promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che prevede l’invio degli ordini elettronici dalla Strutture Sanitarie Pubbliche al Nodo di Smistamento Ordini. NSO si affianca allo SDI (Sistema di Interscambio) per l’invio della fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione e insieme consentiranno un più adeguato controllo della spesa pubblica.

L’evoluzione del Mercato e le Priorità Strategiche di Dafne

I lavori sono proseguiti con una panoramica presentata dall’Ing. Marazzi sulla evoluzione del mercato in base alla normativa Italiana e Europea che impone una vera svolta in chiave di trasformazione digitale dello scambio dei documenti sia a livello di Pubblica Amministrazione sia a livello B2B.

In questo ambito il Consorzio giocherà un ruolo importante facendo leva sulla centralità del ruolo che ha acquisito in questi anni, forte della esperienza e del network creato con la Comunità nella gestione dei documenti digitali.

Il Consorzio sarà infatti impegnato nel corso del 2018 nel mettere a disposizione il servizio di fattura elettronica tra privati e relativa conservazione sostitutiva (obbligo dal 1° Gennaio 2019), nella ricerca e sviluppo di nuovi servizi quale la connessione alla piattaforma Siope Plus del Ministero per i pagamenti e nella collaborazione con nuovi attori ed aree di interesse quale quella veterinaria e il settore della Sanità Privata.

Le priorità strategiche del Consorzio per il 2018 sono:

  1. Implementazione della nuova piattaforma CONDAFNE
  2. Evoluzione del Progetto Ospedali con il Progetto NSO/MEF
  3. Integrazione End to End del Ciclo dell’ordine
  4. La crescita dell’Ecosistema Dafne
  5. La comunicazione del Valore

Il Consorzio sarà quindi impegnato su più fronti da un lato per dare supporto all’intera Comunità e dall’altro per implementare nuovi strumenti per affrontare le nuove opportunità offerte dal processo di digitalizzazione in forte evoluzione.

Il focus principale sarà sul Progetto NSO ma stiamo lavorando anche sulla nuova Piattaforma CONDAFNE che disporrà di nuove applicazione per l’analisi dei dati e altre funzionalità in linea con le esigenze dei nuovi servizi.

In questo periodo siamo fortemente concentrati sul Progetto Pilota del MEF per i test di trasmissione e validazione degli ordini degli Ospedali inclusi nella sperimentazione e finora abbiamo conseguito un importante risultato con la validazione dei primi ordini e attribuzione del codice IdNSO da parte della nuova piattaforma NSO.

Il processo di Digital Innovation consentirà un grande impulso alla completa integrazione del ciclo dell’ordine, dall’emissione dell’ordine fino al pagamento della fattura.

In questo contesto, ci aspettiamo una crescita dell’Ecosistema Dafne con l’acquisizione di nuove aziende e un rafforzamento delle relazioni operative e strategiche con tutti gli attori della Filiera allargata del farmaco e dei prodotti per la cura dei Pazienti.

Come anticipato, l’Assemblea Annuale del Consorzio è un momento di confronto e condivisione dei progetti in corso e delle nuove iniziative da intraprendere.

Obiettivo di questa comunicazione è quindi di allineare tutti coloro che non hanno potuto partecipare alla Assemblea e di invitare tutti a una sempre più attiva partecipazione alle attività del Consorzio.

Il Consorzio si impegna infine a coinvolgere tutti tramite comunicazioni puntuali in merito agli sviluppi dei progetti e alle nuove iniziative intraprese.